Archivio news 10/01/2020

Ares è in Semifinale Scudetto! Bagarre per la salvezza

CALCIO A 5 - L'Aston Birra dilapida due doppi vantaggi. Un super Alessio Cordiani indossa i panni di Superman e trascina Ares Liverpolli ai Playoff Scudetto, dove affronterà il S.G. Bosco (aspettando i White Devils, che intanto collezionano record su record). Il Castrum soffre in una gara folle, ma la spunta sul Fravì Kantuccio, retrocesso matematicamente in B

Calcio a 5 - Serie A - Si decide il rebus per il terzo incomodo nella lotta Scudetto. Nel big match di ieri sera, una sorta di "spareggio" vero e proprio quello tra Aston Birra e Ares Liverpolli, con le due squadre a pari punti (20) con 100 minuti da disputare. All'andata finì in pareggio, ragion per cui la vittoria di ieri sera di una delle due squadre avrebbe poi assunto un ruolo definitivo e di sparti-acque per il terzo posto. 
Aston Birra più in forma, con un girone di ritorno Super, al contrario di un Ares Liverpolli che ha dovuto fare i conti con l'addio di Carollo: Tuttavia, le due compagini arrivano preparate e con gli uomini migliori al match-verità. 
Partita spumeggiante e spettacolare, dove nel primo tempo fa la voce grossa inizialmente la squadra guidata da Stefano Caromani, avanti per due reti a zero grazie all'acuto di Lucarini prima, e Andrea Caromani poi. Ares si rialza, pareggia i conti con Romualdi e Angelici (quest'ultimo l'uomo chiave nella prima frazione di gara), poi nei minuti di recupero dilapida due occasioni nitide per il sorpasso, ed in contropiede subisce il 3-2, ancora con lui, Leonardo Lucarini (straripante nella prima parte del match) su perfetto indirizzo di Piovanello. Nella ripresa, è lo stesso Piovanello a finalizzare il gol del 4-2 che dona il secondo doppio vantaggio ai suoi, che sembrano avere le mani sul terzo posto. Sembrano però. Perchè da qui in avanti sale in cattedra Alessio Cordiani, che dapprima con un perfetto tiro all'incrocio riapre il match 120 secondi dopo il gol subito. Poi, trasforma il 4-4. Aston Birra cala vistosamente sul piano fisico, e nonostante un super Domenichelli subirà ancora tre gol: uno di Scatena, altri due dell'indemoniato Cordiani. Solo a tempo scaduto il gol di tacco di Caromani: utile per il tabellino e per la bellezza del gesto tecnico, ma il risultato non può più cambiare. Ares Liverpolli vola in semifinale, dove affronterà il S.G. Bosco. Per Aston Birra l'amarezza non è tanto da rilevare per questa partita, quanto per un girone d'andata colmo di difficoltà. Ares si è imposto grazie ad un lavoro costante nel tempo. Cordiani ha saputo prendere il posto di Carollo in modo egregio, e questa partita ne è la piena dimostrazione, ed in più oltre ai soliti noti (Scatena e Angelici su tutti), brilla la prestazione di Demuru in difesa. 
Questo Ares Liverpolli può competere con S.G. Bosco e soprattutto White Devils? Sicuramente, nella singola partita, sono i più temibili rivali, quindi attenzione...
I White Devils fanno 13 su 13 e strizzano l'occhio a un record storico: Grazie alla vittoria per 5-8 sul Sambucetole, la truppa di Bussetti è ad un passo da inanellare tutte le 14 gare della regolar season della Serie A: un'impresa mai riuscita a nessuna squadra. Per rivivere una simile impresa bisogna tornare indietro di tre anni, quando La Dolce Vita fece 14 su 14 sì, ma in Serie B. La squadra di Bussetti tiene alta la concentrazione in ottica Finale Scudetto di Domenica 26 Gennaio: i numeri dicono che lo scudetto è d'obbligo, ma le final sono gare strane, e Gabbrielli e soci questo lo sanno bene. In tutto questo contesto, il S.G. Bosco batte 3-6 la New Terni United già retrocessa (che comunque onora il campionato).
Bagarre salvezza. Spettacolo puro tra Fravì Kantuccio e Castrum, con un folle 5-6 finale per i "paesani" capaci di spuntarla nonostante  un brivido lungo la schiena. Già, perchè i gialloblù avanti per 4-0, si sono fatti inizialmente rimontare dai ragazzi di Vignandel (super e immortale Colasante con tre reti). Poi, nel finale, Falzetti e Paragnani risolvono la pratica, condannando di fatto i rivali ad un'ormai certa retrocessione: Anche pareggiando i punti di Castrum e Sambucetole all'ultimo turno, gli scontri diretti parlano in negativo per i narnesi-amerini, che ripartiranno dal prossimo campionato cadetto. Il playout sarà di nuovo Derby paesano: Castrum contro Sambucetole.